Partecipa alle iniziative delle nostre sedi locali!
Scopri

Consiglio Regionale Fratres Toscana

Via Panciatichi, 36/B - 50127 - Firenze (FI)
Tel. 055/4223746 Fax 055/4378463

LA DONAZIONE DIFFERITA - COME E PERCHE'

27/12/2014

Il tema della donazione differita è stato oggetto di lunga e complessa discussione all’interno delle Associazioni. C’è voluto tempo per comprendere a pieno le motivazioni e le valenze della donazione differita e solo dopo un ampio confronto al nostro interno e dopo una valutazione delle esperienze già maturate in altre Regioni come ad esempio in Sicilia, nelle Marche ed in Emilia Romagna ci sono state le condizioni per un esame definitivo delle problematiche organizzative e delle aspettative quali quantitative connesse all’attivazione del percorso della donazione differita nella nostra Regione. E’ proprio per questo percorso lungo e complesso che oggi le Associazioni del dono del sangue e del plasma della Regione Toscana sono in grado di esprimere con convinzione e con consapevolezza che la donazione differita è un percorso virtuoso ed ineludibile per la realizzazione di un sistema trasfusionale all’altezza delle aspettative di un sistema sanitario di eccellenza come quello toscano e soprattutto sicuro e affidabile per i malati ricoverati nei nostri ospedali.

Siamo pienamente consapevoli delle difficoltà organizzative e delle difficoltà di far apprezzare i cambiamenti per il loro valore di innovazione, di innalzamento della qualità e della sicurezza del sistema ma questo non ci impedisce di percepire le tantissime valenze della donazione differita che può costituire una occasione importantissima di acquisizione di una piena consapevolezza delle enormi valenze del percorso di donazione del sangue che oltre a assicurare la disponibilità di emocomponenti sicuri costituisce un formidabile percorso di creazione di capitale sociale di una comunità, di rafforzamento della coesione sociale e di realizzazione di un vero percorso di integrazione.

Infatti con la prima donazione differita si avvia in modo concreto il percorso di donazione periodica e consapevole che vede il donatore e l’Associazione protagonisti in termini di maggiore tutela della salute del donatore stesso e del ricevente

Per tutte queste motivazioni la nostra Associazione, insieme alle altre, esprimono adesione al percorso di implementazione della prima donazione differita convinte che si tratti di un percorso culturalmente strategico per garantire la valorizzazione della disponibilità dei cittadini a donare sangue ed emocomponenti, incrementando qualità, sicurezza e programmazione.

In allegato le Linee Guida sul tema elaborate dal Centro Regionale Sangue

Allegati disponibili

Scopri tutti gli EVENTI del Consiglio Regionale Fratres Toscana

Leggi le NOTIZIE del Consiglio Regionale Fratres Toscana

  • La testimonianza di Carlo Mencarelli: "La mia ultima donazione? Durante la Giornata mondiale del donatore"

    19/06/2020

    Regionale Fratres Toscana
    "Qualche giorno fa, durante la Giornata mondiale del donatore, ho compiuto la mia ultima donazione. La 286esima. Ho insistito con il mio medico per donare il 14 giugno e concludere in bellezza il percorso iniziato circa cinquant’anni fa."  A scrivere queste parole il donatore Fratres Carlo Mencarelli, nella sua preziosa testimonianza pubblicata su ...

    ...segue

  • Coronavirus: dal 15 Giugno in Toscana test sierologico gratuito per i donatori periodici di sangue ed emocomponenti

    11/06/2020

    Regionale Fratres Toscana
    Il Consiglio Regionale Fratres della Toscana comunica, in modo congiunto e condiviso con la Consociazione Nazionale Fratres e DonatoriH24, per amplificare la diffusione della notizia, una grande conquista delle Associazioni del dono di sangue ed emocomponenti della regione. Dal 15 Giugno al 15 Dicembre infatti i donatori periodici, prenotati sul sistema AgenDona, se lo ...

    ...segue

  • PLASMATERAPIA IPERIMMUNE, STUDIO TSUNAMI SCELTO COME MODELLO PER LA SPERIMENTAZIONE NAZIONALE - LA FRATRES COMMENTA CON SODDISFAZIONE E GIOIA LA NOTIZIA

    14/05/2020

    Regionale Fratres Toscana
    Solo il 5 Maggio scorso avevamo condiviso, attraverso le dichiarazioni del Presidente Nazionale Fratres e la testimonianza di uno dei tanti donatori che si erano resi disponibili, la notizia della collaborazione della Fratres, attraverso le proprie articolazioni territoriali e i Gruppi di donatori coinvolti, alla sperimentazione effettuata dall'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana (AOUP) ...

    ...segue

  • L'ULTIMA DONAZIONE DEL PRESIDENTE REGIONALE LUCIANO VERDIANI

    03/04/2020

    Regionale Fratres Toscana
    Questa mattina è stata la sua ultima donazione, non potrà più compiere quell’ormai abituale gesto di grande solidarietà. A raccontarlo è Luciano Verdiani, Presidente Regionale Fratres: “Questa mattina con una certa apprensione sono andato a donare per la 92° volta, non mi era mai successo di arrivare al Centro Trasfusionale particolarmente teso. ...

    ...segue

  • CORONAVIRUS: LA FRATRES LANCIA L'APPELLO #IOSTOATTENTOMADONO

    10/03/2020

    Regionale Fratres Toscana
      10/03/2020 COMUNICATO STAMPA FRATRES NAZIONALE In questo momento purtroppo, a causa del Coronavirus, che da fine Gennaio a ieri, 9 Marzo, ha contagiato 9.172 persone di cui 463 morte, sono diminuite - in tutte le regioni - le donazioni di sangue, mettendo in serio pericolo anche la vita di chi ne ha bisogno, nonostante che il Centro Nazionale Sangue (CNS) e il Comitato ...

    ...segue

Consiglio Direttivo Consiglio Regionale Fratres Toscana

Presidente CLAUDIO ZECCHI