Partecipa alle iniziative delle nostre sedi locali!
Scopri

Consociazione Nazionale dei Gruppi donatori di sangue FRATRES

Via Benedetto Dei, 74/76 - 50127 - Firenze (FI)
Tel. 0550139179 Fax 0550139184

Bilancio demografico nazionale 2015 - Diminuiscono gli abitanti

Cinque milioni gli stranieri

10/06/2016

Al 31 dicembre 2015 risiedono in Italia 60.665.551 persone, di cui più di 5 milioni di cittadinanza straniera (8,3% dei residenti a livello nazionale, 10,6% al Centro-nord).

Nel corso del 2015 il numero dei residenti ha registrato una diminuzione consistente per la prima volta negli ultimi novanta anni: il saldo complessivo è negativo per 130.061 unità. Il calo riguarda esclusivamente la popolazione di cittadinanza italiana – 141.777 residenti in meno – mentre la popolazione straniera aumenta di 11.716 unità.

Il movimento naturale della popolazione ha fatto registrare un saldo (nati meno morti) negativo per quasi 162 mila unità. Il saldo naturale è positivo per i cittadini stranieri (quasi 66 mila unità), mentre per i residenti italiani il deficit è molto più ampio e pari a 227.390 unità.

Continua la diminuzione delle nascite in atto dal 2008. Nel 2015 i nati sono meno di mezzo milione (-17 mila sul 2014) di cui circa 72 mila stranieri (14,8% del totale).

I decessi sono stati oltre 647 mila, quasi 50 mila in più rispetto al 2014. Si tratta di un incremento sostenuto, da attribuire a fattori sia strutturali sia congiunturali.

Il movimento migratorio con l'estero mostra un saldo positivo di circa 133 mila unità, seppure in flessione rispetto agli anni precedenti.

Restano stabili le iscrizioni dall'estero, pari a 280.078 e per il 90% riferite a stranieri. Le cancellazioni per l'estero sono invece in aumento, superano le 100 mila per gli italiani (di nascita e naturalizzati) mentre sono quasi 45 mila per gli stranieri.

Prosegue la crescita delle acquisizioni di cittadinanza: ammontano a 178 mila i nuovi cittadini italiani nel 2015.

Sono circa 200 le nazionalità presenti nel nostro Paese; per oltre il 50% (oltre 2,6 milioni di individui) si tratta di cittadini di un Paese europeo. La cittadinanza maggiormente rappresentata è quella rumena (22,9%) seguita da quella albanese (9,3%).

Non si arresta il trend di invecchiamento della popolazione residente: l'età media è pari a 44,7 anni.

Maggiori informazioni nell'allegato

fonte : ISTAT

Allegati disponibili

  • ( 875.55K )

Galleria immagini

Scopri tutti gli EVENTI del Consociazione Nazionale dei Gruppi donatori di sangue FRATRES

Leggi le NOTIZIE del Consociazione Nazionale dei Gruppi donatori di sangue FRATRES

  • ANCORA AUGURI ❣️

    31/12/2020

    Il 2020 sta concludendosi ed il nuovo anno è alle porte...ancora AUGURI da tutta la Consociazione Nazionale Fratres e che il 2021 sia portatore di salute e serenità Tra i buoni propositi di questo nuovo anno anche quello di donare, periodicamente, sangue ed emocomponenti, per alcuni di continuare, per altri di iniziare a farlo ma per tutti, in ogni caso, di ...

    ...segue

  • IN QUESTE FESTIVITA' FAI UN REGALO ALLA FRATRES ❣️

    Esprimi GRATUITAMENTE, entro e non oltre il 31 Gennaio 2021 compreso, la preferenza ❤️ per FRATRES NAZIONALE - DONATORI DI SANGUE all'iniziativa di solidarietà UniCredit a sostegno del Non Profit: Il Mio Dono ❤️ “Vicini a chi ha bisogno per un domani più sereno” ❤️  Senza spendere niente e senza uscire di casa donerai TANTO ...

    ...segue

  • AUGURI ❣️

    25/12/2020

    Auguri di ❤️ dalla Consociazione Nazionale Fratres ❣️

    ...segue

  • "Il Natale è Dono" - Evento prolungato per record di adesioni

    19/12/2020

    Ringraziamo di cuore gli Enti ed Istituzioni nonchè tutte le Associazioni del Dono e dei Riceventi per l'interesse che, dopo le prime puntate, hanno e stanno ancora dimostrando aderendo, con le loro numerose richieste di intervento e di testimonianza, all'evento "Il Natale è Dono", offerto dalla Consociazione Fratres Nazionale - Donatori di Sangue e ...

    ...segue

  • Covid-19, il sistema sangue italiano è attivo per il plasma iperimmune

    02/12/2020

    Il sistema sangue italiano, dalle associazioni dei donatori alle strutture trasfusionali fino al Centro Nazionale sangue, è totalmente impegnato nella raccolta del plasma iperimmune per un possibile utilizzo come terapia contro il Covid-19, in attesa che gli studi clinici in corso diano indicazioni sull’eventuale efficacia. Lo affermano in una nota ...

    ...segue